Dopo i 45-50 anni gli uomini vanno soggetti ad aumento di volume della prostata (ipertrofia prostatica benigna) e a forti infiammazioni (prostatiti) spesso complicate da infezioni delle vie urinarie; questi disturbi, se trascurati, possono degenerare verso il tumore maligno (cancro).
Il pericolo di tumore diminuisce molto se fin dalla giovane età l'alimentazione è ricca di antiossidanti, minerali e vitamine, e povera di grassi. Gli alimenti migliori alleati della prostata sono quelli che contengono sostanze, minerali e vitamine antiossidanti. Dunque in tavola non dovrebbero mai mancare:

  • Frutta e verdura tutti i giorni in abbondanza, sia cruda, sia cotta dando la preferenza ai pomodori, ai frutti di bosco, all’uva nera, alle prugne, alle noci e alle mandorle.
  • Cereali, pane e pasta nelle giuste quantità, secondo il peso, l’altezza e lo stato nutrizionale.
  • Carni magre o pesce, una volta al giorno, tutti i giorni, in porzioni non eccessive.
  • Affettati e formaggi magri solo un paio di volte la settimana come secondo piatto (ricotta fresca magra, prosciutto senza grasso).
  • Uova: 2 la settimana.
  • Un bicchiere di vino rosso a cena, se gradito.

  



logo expo

 

 

logo sinuMembro della Società Italiana di Nutrizione Umana

Normalmente non facciamo caso a quanti grassi mangiamo ogni giorno a causa del modo errato in cui cuciniamo i cibi. Eppure basterebbe fare solo un po' di attenzione al modo di cucinare alcuni piatti e, come per magia, anche un alimento che pensavamo fosse vietato potrebbe trasformarsi in un cibo sano, in grado di garantirci una vita più salutare.

Dott.ssa Teresa ESPOSITO
Corso Italia 2 80049 Somma Vesuviana (NA) - Centro Direzionale Edificio F3 4°Piano int.1 (NA)
Tel. (+39) 081.8992498 Cell. (+39) 349.8416407 - email teresa.esposito@unicampania.it