Se è vero che l'animale si nutre per soddisfare lo stimolo biologico, è verosimile che ciò non accade per l'uomo. Nell'uomo intervengono diverse variabili che condizionano l'assunzione alimentare; in ordine:

Fame
Determina l'inizio del pasto, la dimensione e la qualità nutrizionale dello stesso (esprime la richiesta biologica dell'organismo, ovvero la necessità fisiologica di energia e macronutrienti).

Appetito
Determina l'inizio del pasto, la dimensione e la qualità nutrizionale dello stesso (l'appetito esprime il desiderio a mangiare in un determinato momento, desiderio che usualmente, ma non necessariamente, ha una correlazione positiva con la fame. Esso rifletterebbe la fame fisiologica, ma anche altre variabili, come la palatabilità e la disponibilità di un cibo o lo stato emotivo concomitante).

 

logo sinuMembro della Società Italiana di Nutrizione Umana

Normalmente non facciamo caso a quanti grassi mangiamo ogni giorno a causa del modo errato in cui cuciniamo i cibi. Eppure basterebbe fare solo un po' di attenzione al modo di cucinare alcuni piatti e, come per magia, anche un alimento che pensavamo fosse vietato potrebbe trasformarsi in un cibo sano, in grado di garantirci una vita più salutare.

Dottoressa Teresa ESPOSITO

Corso Italia 3, Parco Rosmary Palazzo n. 2, SCALA B - Piano Terra 80049 Somma Vesuviana (NA)
Cell. (+39) 349.8416407